Copertura pannelli fotovoltaici: tipologie e consigli

Indice dell'Articolo

Le coperture per pannelli fotovoltaici servono a proteggere i tuoi pannelli dagli agenti atmosferici come la grandine, la neve e la pioggia. Devi scegliere però una copertura che non ostacoli la funzione del pannello diminuendo la sua efficienza.

La domanda è quindi: Quale copertura scegliere? 

Scopriamolo insieme.

Copertura di pannelli fotovoltaici: le 3 tipologie

Esistono tre coperture con pannelli fotovoltaici: la copertura fissa, quella mobile e la copertura integrata. Prima di vederle nel dettaglio vorrei fare un po’ di chiarezza.

In questo articolo non parliamo della copertura di pannelli solari ma di quelli fotovoltaici. La differenza è che i primi producono energia termica quindi riscaldano l’acqua, i secondi creano energia elettrica.

Ora che è tutto chiaro, vediamo le 3 tipologie.

Copertura fissa: pro e contro

Questa copertura è fissa nella sua posizione quindi non può essere né chiusa né aperta. Se sei curioso riguardo i materiali sono generalmente create in metallo o in cemento.

I suoi vantaggi sono: il costo (è la copertura più conveniente), l’installazione facile e la manutenzione minima.

Come contro, visto che è fissa, non potrai aprirla nelle giornate invernali in cui c’è poca luce e assorbire quindi più energia. Inoltre, protegge in misura minore e non è la soluzione adatta se si desidera una copertura esteticamente bella.

Copertura mobile: cos’è

In questo caso puoi chiudere e aprire la copertura che è costruita con materiali più leggeri come il vetro o il policarbonato.

Per sfruttare al meglio questa copertura devi aprirla quando c’è bel tempo o è nuvoloso per aumentare l’energia prodotta e chiuderla in caso di mal tempo per proteggere i tuoi pannelli fotovoltaici da pioggia e grandine.

Come pro protegge di più rispetto alla copertura rigida e sfrutta al meglio le condizioni atmosferiche.

Ha però un costo maggiore e necessita di una manutenzione periodica.

La migliore copertura con pannelli fotovoltaici: la copertura integrata

In questo caso la copertura è integrata con il pannello fotovoltaico quindi non dovrai preoccuparti di aprirla e chiuderla.

È la copertura in assoluto più resistente (prestando attenzione ai materiali) ma anche la più costosa. Ha un’installazione più complessa rispetto alla mobile ma ha bisogno di una manutenzione meno frequente.

Ho sentito anche parlare di copertura automatica, cos’è?

Copertura automatica pannelli fotovoltaici

In questo caso parliamo della copertura mobile che può essere manuale o automatica.

Se scegli la copertura manuale devi ricordarti di aprirla e chiuderla a seconda del tempo grazie a un telecomando, un pulsante o una leva.

La copertura automatica farà invece tutto da sola grazie a un sistema di controllo che apre e chiude a seconda delle condizioni meteorologiche. Senza ombra di dubbio è molto comoda.

Copertura pannelli fotovoltaici antigrandine

Copertura pannelli fotovoltaici da grandine

Se hai bisogno di una copertura di pannelli fotovoltaici da grandine hai due principali opzioni: la rete antigrandine o un sistema di protezione antigrandine.

La rete antigrandine è realizzata con dei materiali resistenti agli urti come polietilene o policarbonato. Solitamente vengono montate sopra ai pannelli fotovoltaici e possono essere aperte o chiuse a seconda della necessità.

Il sistema di protezione antigrandine è più resistente rispetto alla rete perché viene costruito con acciaio o alluminio. In genere è integrato nella struttura del tetto.

Copertura pannelli fotovoltaici fai da te

Se vuoi fare da te allora hai le stesse due opzioni che abbiamo visto per la copertura dei pannelli fotovoltaici dalla grandine, capiamo brevemente i loro aspetti.

La rete antigrandine è la soluzione più semplice e conveniente. Ti basterà acquistarne una già pronta oppure realizzarla a mano grazie ai materiali di cui abbiamo parlato prima.

Il sistema di protezione antigrandine invece è più costoso e complesso. Se vuoi crearlo da te avrai bisogno di competenze tecniche e specifiche. Sarà più difficile.

Installa la copertura adatta alle condizioni meteorologiche della tua zona e utilizza solo materiali di qualità.

Se devo creare la rete o il sistema di protezione, come misuro la copertura dei pannelli fotovoltaici per costruirli?

Ottima domanda! Vediamolo insieme… 

Calcolo copertura pannelli fotovoltaici

Per trovare questo dato devi calcolare la copertura del tetto, cioè la percentuale di superficie del tuo tetto coperta dai pannelli.

Prima di tutto devi sapere l’area del tetto e quella dei pannelli fotovoltaici.

Per sapere il primo dato devi moltiplicare la lunghezza del tetto per la sua larghezza. Per il secondo moltiplichi la larghezza dei pannelli con la loro lunghezza e con il loro numero.

Copertura del tetto per i pannelli fotovoltaici: la formula

Copertura dei pannelli = Area dei pannelli / Area del tetto

Se hai l’area del tetto di 100 m² e quella dei pannelli fotovoltaici di 50 m² la tua copertura è del 50% (50/100 = 0,5 = 50%). Ricordati che questo rimane un valore approssimativo ma può essere utile per avere almeno un dato indicativo.

Per scoprire il prezzo della tua copertura fotovoltaica e quali elementi lo condizionano, ti consiglio di leggere questo articolo.

Copertura tetto con pannelli fotovoltaici

Puoi utilizzare la stessa formula per calcolare la copertura per i parcheggi con pannelli fotovoltaici, per la tettoia, la pensilina o la pergola.

I fotovoltaici su tettoia sono ottimi per produrre energia elettrica proteggendo al contempo dalla pioggia. Puoi costruire tettoie di varie dimensioni e con il materiale che preferisci ma presta attenzione ai permessi.

La pensilina fotovoltaica invece è in aggetto sul muro e ha delle dimensioni ridotte. Ti proteggerà dagli agenti atmosferici anche se in misura minore.

La pergola con fotovoltaici ti darà ombra ma non protezione perché non ha una copertura

Verifica la copertura dei pannelli fotovoltaici

Gli elementi che devi verificare per stare tranquillo e sapere che i tuoi pannelli saranno protetti sono i seguenti:

Controlla che non ci siano danni nella copertura come crepe, fori o ammaccature. Riducono l’efficienza e possono causare infiltrazioni d’acqua andando a danneggiare il tuo tetto, oltre che i tuoi pannelli.

La copertura non dev’essere sporca o coperta da detriti per evitare che l’efficienza dei pannelli diminuisca.

Infine, non deve essere ombreggiata da alberi o edifici vicini. Il motivo riguarda sempre l’ottimizzazione dell’efficienza.

E se hai paura che la copertura si rovini col tempo a causa di un forte temporale allora ho la soluzione che fa per te.

Copertura assicurativa pannelli fotovoltaici

La copertura assicurativa dei pannelli fotovoltaici è un’assicurazione che protegge i tuoi pannelli da diversi eventi accidentali come la grandine, il fuoco, il vandalismo e tanti altri.

Puoi decidere di stipulare una polizza separata oppure estendere la polizza assicurativa della tua casa.

Il prezzo della polizza separata dipende dalla compagnia assicurativa, della polizza scelta e dal valore dei pannelli fotovoltaici. In generale il suo costo può andare dai 50 ai 250 euro all’anno ma è un range indicativo. 

Chiedi vari preventivi, confrontali e scegli dopo aver letto con attenzione il contratto.

Domande e risposte sulla copertura dei pannelli fotovoltaici

Come posizionare dei pannelli fotovoltaici in copertura?

Ponili a sud con un angolo di inclinazione di circa 30 gradi così i pannelli fotovoltaici riceveranno luce solare diretta per la maggior parte del giorno. Questa è la migliore posizione per il fotovoltaico in copertura.

Autore dell'articolo

Lascia un commento